Quando è obbligatoria l'assicurazione bici elettrica

Quando è obbligatoria l'assicurazione bici elettrica

La bici elettrica, è attualmente uno dei mezzi di trasporto più apprezzati, basti pensare che solo nell’ultimo anno ne sono stati venduti circa 35 milioni di pezzi.

Si tratta di biciclette dotate di una batteria e di un motore elettrico, che è possibile attivare in caso di tratti di strada troppo difficili da percorrere, o quando si vuole evitare la fatica della pedalata.

I vantaggi di questo mezzo rispetto ad un comune motorino, stanno nel fatto che, legalmente viene equiparato ad una bici tradizionale, per cui consente di percorrere piste ciclabili e zone a traffico limitato. Esistono tuttavia due tipologie di bici elettriche, quelle con pedalata assistita, dette anche Pedelec, che hanno una velocità massima di 25 Km/h, e garantiscono al ciclista un’assistenza di pedalata pari a 500 watt; e quelle a funzionamento autonomo, dette anche Speed Pedelec, che possono invece raggiungere una velocità fino ai 45 Km /h, e garantiscono un’assistenza di pedalata fino ai 1000 watt.

Queste ultime, vengono considerate dalla normativa come dei veri e propri ciclomotori a due ruote. Per questo motivo, devono disporre di un sistema d’illuminazione anteriore e posteriore, e di uno specchietto retrovisore, ma ancor più importante, devono essere targate, e assicurate, inoltre chi le guida dev’essere munito di patentino.

Abbiamo visto quindi, che l’assicurazione per la bici elettrica è obbligatoria esclusivamente qualora il mezzo superi il limite di velocità di 25 Km/h, e proprio come per le automobili, ha la funzione di tutelare il proprietario da eventuali incidenti e furti.

Può essere comunque utile e conveniente assicurare la propria e-bike anche nel caso in cui non si abbia l’obbligo di farlo. In questo caso, è sufficiente stipulare una polizza casa, infatti, nel caso si dovesse subire il furto della bici mentre si trova all’interno del giardino o del garage della propria abitazione, questa verrebbe considerata come facente parte del mobilio.

Questa soluzione risulterebbe piuttosto conveniente, poiché si andrebbe a pagare esclusivamente la polizza casa, senza dover aggiungere altre garanzie. Tuttavia se il furto avvenisse al dì fuori delle mura domestiche, la polizza casa non avrebbe alcun valore, per essere coperti anche in questi casi quindi, occorrerebbe attivare un’ulteriore copertura assicurativa, ossia il Furto semplice fuori casa.

Altre possibili coperture da aggiungere alla polizza casa, per poter assicurare la propria e-bike, possono essere, l’assicurazione assistenza, all’interno della quale sono compresi anche il casco e la targa, e l`assicurazione oggetti di valore.