Nuovi sconti sulla Rc Auto i grazie al crash test

Nuovi sconti sulla Rc Auto i grazie al crash test

Fra i tanti criteri che possono determinare i costi dell'assicurazione Rc auto, d'ora in poi bisognerà considerare anche i risultati dei crash test Euro NCAP, il programma europeo che valuta la sicurezza attiva e passiva dei veicoli. Com'è noto, le vetture sottoposte a questi crash test ottengono un punteggio da 0 a 5 stelle (grave, rilevante, marginale, adeguato e buono) dopo aver sostenuto varie prove d'impatto (frontale, laterale, posteriore, per la testa e su pedoni).

Ebbene, i modelli che raggiungeranno i risultati più alti, considerati quindi più sicuri e di conseguenza meno predisposti a subire incidenti, potranno usufruire di una forte riduzione sulle tariffe della polizza assicurativa.

In Italia la prima compagnia (ma a ruota seguiranno sicuramente molte altre) che proporrà sconti sulla polizza Rc auto per i veicoli che hanno superato a pieni voti i crash test Euro NCAP è la Sara Assicurazioni, con un risparmio fino al 25% sulle normali tariffe. Con questo progetto desideriamo premiare gli automobilisti virtuosi che scelgono automobili con dotazioni di sicurezza all'avanguardia, ha spiegato il direttore generale di Sara, Alberto Tosti.

Come si fa a conoscere la valutazione dei modelli auto in commercio? Nulla di più semplice, basta collegarsi al sito di Euro NCAP, disponibile anche in italiano, e cercare la vettura richiesta mediante la ricerca avanzata. Nel 2017, per esempio, sono state premiate con la valutazione massima Best in class Subaru Impreza e Subaru XV (categoria Familiare piccola), Opel/Vauxhall Crossland X (Piccolo monovolume), Volkswagen Polo (Supermini), Volkswagen T-Roc (Piccolo Suv), Volvo XC60 (Grande Suv) e Volkswagen Arteon (Executive).

Offrire sconti di questo tipo è una lodevole iniziativa che contribuirà a creare un mercato per la sicurezza, ha commentato Michiel Van Ratingen, segretario generale di Euro NCAP, a proposito delle assicurazioni più basse con crash test, Mercato che vorremmo incoraggiare e diffondere in tutta l'UE.